L’Indagine Doing Business Sub-Nazionale in Italia

doing_business_logo

Cosa è

Il Doing Business (DB) è l’indagine che il Gruppo Banca Mondiale svolge dal 2003 per offrire una misura quantitativa del business environment in cui operano le piccole e medie imprese (per maggiori informazioni, vedi www.doingbusiness.org).

Applicata per la prima volta a livello sub-nazionale in Europa, l’indagine “Doing Business in Italy 2012” riguarderà la competitività e la capacità di attrazione degli investimenti a livello regionale, con particolare attenzione alle aree del Mezzogiorno. L’indagine è stata avviata su iniziativa del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE) della Presidenza del Consiglio che, il 14 dicembre 2010, ha firmato uno specifico Accordo di collaborazione con il Gruppo Banca Mondiale.

Finalità

Individuare i maggiori nodi al fare impresa, in particolare nel Mezzogiorno, e attivare opportuni interventi di policy nazionali e locali a costo limitato o nullo per l’erario pubblico. L’indagine è un vero e proprio strumento di supporto ad azioni di rinnovamento e all’attuazione di politiche riformatrici.

Indicatori

Avvio di un’attività imprenditoriale Identifica il numero di procedure, i tempi e i costi necessari per avviare un’attività imprenditoriale.
Ottenimento di permessi edilizi Esamina le procedure, i tempi e i costi necessari per costruire un edificio di carattere commerciale adibito allo stoccaggio di merci. L’indicatore prende in considerazione non solo licenze e permessi di carattere edilizio ma anche l’ottenimento delle connessioni alle reti idrica, fognaria, elettrica e telefonica.
Trasferimento di una proprietà immobiliare Analizza le procedure, i tempi e i costi necessari al trasferimento di una proprietà immobiliare a carattere commerciale.
Risoluzione di una disputa commerciale Segue l’evoluzione di una disputa commerciale misurando i tempi, i costi e il numero di procedure richieste dal momento di costituzione in mora al momento del recupero del credito.
Commercio internazionale Misura i costi associati a tutte le procedure necessarie per l’importazione e l’esportazione di merci, inclusi i documenti, le spese amministrative per lo sdoganamento e per il controllo tecnico, dazi doganali, oneri a destinazione e spese di trasporto.

Territori interessati

12 città: 8 del Centro-Sud e 4 del Nord

7 porti: 5 del Sud e 2 del Nord

doing_business_territori

Metodologia

L’indagine si svolgerà attraverso la somministrazione di questionari e la realizzazione di interviste presso alcune categorie di stakeholders sia privati (ad esempio, imprenditori, notai, avvocati, commercialisti, ingegneri, architetti, spedizionieri doganali, ecc.), sia pubblici (ad esempio, uffici comunali, Camere di commercio, Autorità portuali, Agenzia Dogane, tribunali, ecc.).

Presentazione del Rapporto

Presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 preparato dal Gruppo Banca Mondiale su richiesta di questo Dipartimento.

Seminari di comunicazione del progetto

  • Doing Business Subnational in Italia – Kick-off Meeting, Roma 22 giugno 2011
  • Seminario “Doing Business Subnational in Italia”, Roma 20 ottobre 2010
  • Workshop “Doing Business in Italy”, Roma 7 giugno 2010