Funzioni

Il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE) è una struttura generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri istituita con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 giugno 2007.

In base ai Decreti di riorganizzazione del Sottosegretario di Stato del 15 ottobre 2008 e del 3 novembre 2010, al Decreto del Ministro per la Coesione territoriale del 12 aprile 2013 e al Decreto del Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri 1° dicembre 2015, recante l’organizzazione del Dipartimento svolge funzioni di supporto al CIPE e alla Presidenza del Consiglio in materia di:

  • infrastrutture e trasporti
  • regolazione tariffaria dei servizi di pubblica utilità (autostrade, aeroporti, porti, ferrovie, settore idrico)
  • riparto delle risorse nazionali e comunitarie per lo sviluppo e la coesione territoriale
  • attività produttive ed energia
  • ricerca e innovazione tecnologica
  • sanità
  • politiche sociali e abitative
  • sviluppo sostenibile dell’ambiente e del territorio, interventi per le bonifiche dei siti e la riqualificazione idrogeologica

In particolare, cura l’istruttoria delle proposte provenienti dalle Amministrazioni competenti, che saranno sottoposte all’approvazione del CIPE e le attività amministrative consequenziali alle deliberazioni del Comitato.

Svolge, inoltre, attività di coordinamento e gestione delle banche dati sugli investimenti pubblici e si occupa dell’analisi economica degli andamenti nazionali e internazionali e della spesa in conto capitale.

Il DIPE si articola in cinque Uffici di livello dirigenziale generale e in tre Strutture tecniche.

Lascia un commento