DIPE in tema di PPP

Le funzioni del DIPE in tema di PPP (art. 1, comma 589 della L. n. 208/2015 – Legge di Stabilità 2016):

  • Assistenza tecnica, legale e finanziaria alle Pubbliche amministrazioni, in tutte le fasi dei procedimenti attraverso cui si realizzano progetti in Partenariato Pubblico Privato e finanza di progetto;
  • Raccolta dei dati e il monitoraggio ai fini della stima dell’impatto sul bilancio pubblico delle operazioni in PPP specificate nella decisione EUROSTAT 11 febbraio 2004, in funzione della loro contabilizzazione on – off balance;
  • Attivazione di rapporti di collaborazione con istituzioni, enti ed associazioni operanti nei settori di interesse, anche attraverso la presenza istituzionale in contesti internazionali sui temi del PPP e la partecipazioni a gruppi di lavoro inter-istituzionali;
  • Promozione e diffusione, all’interno della PA, di modelli di Partenariato Pubblico Privato per la realizzazione e gestione di opere pubbliche o di pubblica utilità, utilizzando tecniche di finanziamento con ricorso a capitali privati;
  • Attività internazionali.

Supporto alle pubbliche Amministrazioni

Supporto alle Amministrazioni aggiudicatrici, principalmente tramite la redazione di pareri volti a:

  • la valutazione della documentazione predisposta dall’amministrazione aggiudicatrice (contratto, PEF, etc.), da porre a base di gara per l’affidamento dei contratti;
  • la verifica dell’elaborazione, o l’elaborazione diretta, del Piano Economico Finanziario (PEF) e del corretto calcolo dei relativi indici di redditività e bancabilità per l’equilibrio del Piano;
  • la verifica dei contenuti delle principali clausole convenzionali nei contratti di PPP;
  • la verifica della corretta impostazione nella redazione del progetto di fattibilità per quanto riguarda sia gli aspetti economico finanziari che quelli giuridici;
  • la risposta a quesiti puntuali, quali : i) interpretazione normativa; ii) scelta della forma contrattuale e procedurale più idonea per la realizzazione di un progetto; iii) modalità di revisione del PEF e della documentazione allegata al contratto di PPP.

 Monitoraggio delle operazioni in PPP

 Il DIPE collabora con l’ISTAT – tramite accordo – per il monitoraggio dell’impatto sul debito e sul deficit pubblico delle operazioni di partenariato pubblico privato comunicate al DIPE, ai sensi dell’articolo 44, comma 1‐bis del decreto‐legge 31 dicembre 2007, n. 248 convertito, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1 della legge 28 febbraio 2008, n. 31 finalizzato all’acquisizione e all’archiviazione della documentazione prodotta e trasmessa dalle Amministrazioni Pubbliche in materia di PPP (contratti, allegati tecnici, capitolati, piani economico-finanziari), nonché al successivo sostegno all’ISTAT, da parte del DIPE, nella valutazione della documentazione stessa.

Al fine di garantire l’applicazione della normativa vigente, anche a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il DIPE si è fatto carico di provvedere, d’intesa con l’ISTAT, all’aggiornamento della Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 27 marzo 2009, con la nuova Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 10 luglio 2019.
Tale Circolare regola le modalità di trasmissione dei dati delle operazioni in PPP sopra citate dalle amministrazioni aggiudicatrici al DIPE tramite l’indirizzo PEC dipe.cipe@pec.governo.it (5 nel 2019 in crescita dopo la pubblicazione della Circolare).

Attivazione di rapporti di collaborazione e Promozione del PPP

 Il DIPE effettua promozione del PPP presso le Pubbliche amministrazioni, in particolare attraverso:

  • Seminari e corsi specialistici in materia di PPP e Finanza di Progetto rivolti alla Pubblica Amministrazione;
  • Pubblicazione di documenti divulgativi ed esplicativi in materia di PPP e Finanza di Progetto per gli operatori pubblici e privati (da ultimo: 100 domande e risposte):
  • Il DIPE prosegue inoltre la propria attività di collaborazione con Istituzioni, Enti e Associazioni operanti nei settori di interesse, a vario titolo coinvolti in operazioni di PPP (partecipazione a Tavoli, stipula Convenzioni, collaborazioni per redazione di Note, Documenti e Linee guida).
    Tra le collaborazioni più rilevanti emerge la partecipazione al tavolo di lavoro per il contratto standard in PPP coordinato dal MEF.

Esperti DIPE

Il DIPE, ai sensi dell’art. 1, comma 589, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) può avvalersi, per lo svolgimento delle funzioni di supporto al NARS e delle competenze  in materia di Partenariato Pubblico/Privato e Finanza di Progetto di un massimo di “diciotto esperti in materia di investimenti pubblici e finanza di progetto”.

  • Roberto PROIETTI Coordinatore
  • Mauro CALZECCHI
  • Marco CARPINELLI
  • Angelo DE AMICI
  • Alberto GAMBINO
  • Lamberto GRUTTER
  • Giacomo VIGNA
  • Pierpaolo VISIONE

di supporto al NARS:

  • Paola BALZARINI
  • Pierluigi GIAMMARIA
  • Antonino LO BURGIO
  • Simone LUCATTINI
  • Giuseppe MORMANDI
  • Luca MURRAU
  • Roberto SERRENTINO
  • Domenico Rocco SICLARI
  • Giuseppe SURDI
  • Marco TRANQUILLI

 Attività internazionali del DIPE

 L’attivazione di rapporti di collaborazione con Enti e Istituzioni internazionali operanti nel settore del PPP si esplica attraverso la presenza del DIPE in rilevanti consessi internazionali quali l’EPEC, l’UNECE e l’OECD.